Biblioteca Videoteca Svago BitTorrent eMule Webmaster Supporto Regolamento


Utenti Che Stanno Guardando Questa Discussione: 1 Visitatore(i)
Valutazione Discussione:
  • 0 Voto(i) - 0 Media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Lo Schifo Statunitense…
#1
22 
[Immagine: CharlieSheen.png]

È tutta questione di… indecenza.

Leggere questo tipo di notizia (Leggi Più Sotto - Bufera su Charlie Sheen: "Caro Dio, il prossimo sia Trump, ti prego" ) ci fa ben capire come siamo ridotti, e mi riferisco all’intera umanità che abita indegnamente questa meravigliosa terra.


È vero che internet è un grande secchio di spazzatura, all’interno del quale, però e con la giusta attenzione, è possibile rinvenire occasioni di studio, confronto e miglioramento.

Certo, il prezzo è proprio di questo tipo: leggere notizie che evidenziano l’infimo livello di qualche esponente umano pubblico, come nel caso di questo attorucolo. Che gli attori siano, specialmente se hollywoodiani, quasi inutili individui para-pensanti non è novità. Il lusso delle feste inutili, la frequentazione con droghe d’abuso, la solitudine e la depressione della ricchezza, l’esistenza reale confusa con quella virtuale: tutte situazioni che inducono ad espressioni di questo tipo.


Io non so come si comporterà Donald Trump, mentre so di certo come si è comportato Barak Obama: il peggior presidente che gli Stati Uniti d’America abbiano avuto in tutta la loro storia. Ossia, quel presidente che ha ricevuto il premio Nobel per la Pace nel 2009, e che ha seguito i consigli di una come la Clinton, la quale non è proprio del tutto estranea all’Isis, alla Libia e a tutto quel difficile mondo che si chiama Siria. Dunque, prima di augurare la morte a qualcuno e pubblicamente, sarebbe forse più civile imparare a tacere, e verificare, con attenzione politicamente corretta, quali saranno i comportamenti che il nuovo Presidente degli Stati Uniti vorrà adottare, sia verso il Paese che lo ha eletto legittimamente, che verso la comunità internazionale.


Intanto, loro, gli Stati Uniti, votano ed hanno un Presidente eletto, noi, in questa povera Italia, anche se legittimato dalla Costituzione (che abbiamo, deo gratias, salvato…) chissà quando torneremo a votare.


Fonte: Blog Il Giornale . it | di Alessandro Bertirotti | 01/01/2017

===========================================================================================================

[Immagine: CharlieSheen2.png]

Bufera su Charlie Sheen: "Caro Dio, il prossimo sia Trump, ti prego"

Il 2016 è stato un anno caratterizzato da molte morti illustri. Dal cantante George Michael all'attrice Carrie Fisher, "principessa Leia" di Star wars, a cui è poi seguito il decesso della mamma.

Ad hollywood però qualcuno spera che il prossimo a morire sia il neopresidente elettto Donald Trump.

È scoppiata una furiosa polemica dopo che l'attore Charlie Sheen ha pubblicato un tweet sui social network. "Caro Dio, il prossimo sia Trump, ti prego", ha scritto Sheen, che pure si è di recente proclamato repubblicano, attirandosi l'ira dei conservatori.

   Dear God;

   Trump next, please!
   Trump next, please!
   Trump next, please!
   Trump next, please!
   Trump next, please!
   Trump next, please!

   — Charlie Sheen (@charliesheen) 29 dicembre 2016

La star di "Platoon" e "Wall Street" ha chiesto a Dio su Twitter di prendersi il futuro presidente degli Stati Uniti come prossimo. Sheen non è stato comunque l'unico ad attirarsi gli strali della destra per aver usato la coincidenza della raffica di lutti nel mondo dello spettacolo per attaccare il magnate americano: "La morte arriva in tre: George Michael, Carrie Fisher, l'integrita' della stanza Ovale", aveva infatti twittato anche Alec Baldwin.

Fonte: Il Giornale . it | di Marta Proietti | Giovedì 29/12/2016
La Conoscenza È Un Diritto Di Tutti, Nessuno Escluso! Soprattutto Gratuita!
Cita mess.


Vai Al Forum:


Utenti Che Stanno Guardando Questa Discussione: 1 Visitatore(i)