Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 7Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Pino Scotto: Povera Patria (2014)

Pino Scotto – Povera Patria (Video Ufficiale 2014)

Povera Patria

Poor Country

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos’è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.

Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore…
ma non vi danno un po’ di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?

Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.

Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale.

Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà.

Sì può sperare che il mondo torni a quote più normali
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di dittature
se avremo ancora un po’ da vivere…
La primavera intanto tarda ad arrivare.

 

My poor country! Crushed under the abuses of power
By scoundrels who never heard of shame,
Who think they are mighty and are pleased by all they do;
And everything belongs to them.

Among our rulers how many utterly useless fools!
This country is devastated by sorrow…
But doesn’t it disturb you just a little
To see all those cold bodies on the ground?

It will not change, it will not change…
No it will change, maybe it will change.

But how can we forgive the brutes of the football stadiums and the hyenas of the press?
The peninsula of pigs is sinking into the muck.
I’m a bit ashamed, and it grieves me
To regard a man as a beast.

It will not change, it will not change..
Yes it will change you’ll see it will change.

Yes can hope that the world will return to more normal dimensions,
in hich we can peacefully contemplate the sky and the flowers,
And never talk again of dictatorships,
If we could just have a bit more time for living..
Meanwhile Spring is coming in late.

 

Visualizzato 1 Volte

Video Che Possono Interessarti

Alicia Keys: No One (2007)
4:08
Visualizzato 1894 Volte
Foo Fighters: Walk (2011)
5:58
Visualizzato 5868 Volte
Fun.: Some Nights (2012)
5:40
Visualizzato 6366 Volte
Ghost: He Is (2015)
4:20
Visualizzato 5384 Volte
Ghost: Year Zero (2013)
5:07
Visualizzato 5790 Volte
Grido: Sei Come Me (2011)
5:02
Visualizzato 2563 Volte
Heart: Alone (1987)
3:38
Visualizzato 825 Volte
Heart: Alone (Live 2013)
4:14
Visualizzato 468 Volte
Litfiba: El Diablo (1990)
4:25
Visualizzato 259 Volte
Lordi: The Riff (2013)
3:44
Visualizzato 7295 Volte

Pagina 1 Di 3