Statistiche

  • 3716444Totale Pagine:
  • 1870826Totale Visitatori:
  • 4933Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 11Pagine Oggi:
  • 10Visite Oggi:
  • 1Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Lysichansk Libera: Popolazione Felice, Propaganda ANSA Disinforma (Video 2022)

03/07/2022 ore 09:08 – Lysichansk libera dai Nazisti ucraini, la popolazione contenta: vi aspettavamo. Nonostante incominciano a circolare valanghe di video sulla città liberata dalle forze militari cecene (alleati della Russia), i media occidentali, una a caso ANSA, continua la sua missione di disinformazione, rimandando l’inevitabile della storia scritta il 2 Luglio 2022: Lysichansk libera dai Nazisti ucraini.

 

Ancora una volta, e non sarà certamente l’ultima, ANSA riporta le parole del fantoccio americano a Kiev, Capitan Nazista “Bello di mammaZelensky, il quale costui asserisce che 1.027 città e villaggi sono stati liberati dalle forze ucraine. Cosa assolutamente falsa. La verità è che le città e villaggi che Zelensky asserisce di aver liberato, impropriamente, non è altro che una verità stravolta al fine di una propaganda scadente e speranzosa di una possibile vittoria insperata: sono stati i russi ad abbandonare alcune città e villaggi perchè diversivi dal vero obiettivo. Questi non facevano parte delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk (DPR e LPR), il vero obiettivo primario dell'”operazione militare speciale” russa.

ANSA, con il supporto americano e dell’intero blocco occidentale, non ha mai mancato il rilascio di disinformazioni dall’inizio del conflitto in Ucraina datato 24 Febbraio 2022, attribuendo parole inventate, mai rilasciate del presidente della Federazione Russia Vladimir Putin o da fonti ufficiali russe, come: Conquisteremo l’Ucraina in quattro giorni; Sarà una guerra lampo; Siamo una superpotenza militare… e via scorrendo. Tutto inventato, naturalmente, condito da altrettante fantasiose narrazioni scritte nei suoi articoletti, mai comprovate da prove Video.

ANSA Poteva Astenersi Dal Fare Una Nuova Brutta Figuraccia Giornalistica?

La risposta è No! ANSA continua la sua missione di propaganda (vice Stati Uniti d’America e Regno Unito) e di disinformatore seriale, rilasciando Fake News del Capitan Nazista “Bello di mammaZelensky, riportando parola per parola quello che è ormai divenuto probabilmente il presidente più falso dell’intera Storia mondiale (immagini sotto ANSA). I numerosi video che incominciano a circolare sulla liberazione di Lysichansk (NAMP – 02/07/2022 ore 19:51), non frenano la macchina della propaganda del fango occidentale e della vergogna, ma addirittura si alimentano ulteriormente con arroganza e disprezzo davanti a fatti compiuti. Tutto questo, in barba all’etica giornalistica, professionalità, onestà intellettuale, neutralità, senso del dovere civico, libertà e verità: ANSA è la prima spacciatrice in Italia di Fake News (Notizie False).

Non dimenticare: arriverà a breve la conferma di Lysichansk sotto il controllo russo, ma non cambierà le sorti di fare giornalismo aggressivo, infame e bugiardo dell’Occidente.

 

Lysichansk Libera – Popolazione Felice, Propaganda ANSA Disinforma (02/07/2022)

 

 

 

Lysichansk Libera – Popolazione Felice, Propaganda ANSA Disinforma (02/07/2022)

 

 

 

03/07/2022 ore 10:43 (Aggiornamento) – Lysichansk è stata liberata il 2 Luglio, ma guarda come ANSA  (Agenzia della disinformazione) tenta di correggere la sua bufala (Fake News). Adesso ammette e riporta in prima pagina « Gli ucraini ammettono: ‘Lysychansk potrebbe cadere in mani russe’ ». Pur di non ammettere di aver palesemente mentito, tenta di correggere il tiro. Non credere a tutto ciò che la Stampa Ufficiale divulga. Fai le tue libere ricerche e stabilisci tu cosa sia vero e cosa non lo sia. Con la loro arroganza scrivono che ‘Lysychansk potrebbe cadere in mani russe’ , ma in realtà stanno cercando di ritardare ciò che è ormai assodato: ‘Lysychansk è stata liberata il 2 Luglio dai ceceni, alleati russi’ 

 


 

03/07/2022 ore 19:48 (Aggiornamento) – Lysichansk è stata liberata il 2 Luglio. NAMP non è una testata giornalistica accreditata. Eppure, ha rilasciato l’informazione con largo anticipo sugli avvenimenti. Alle ore 19:22, ANSA, ha definitivamente dovuto ammettere la sconfitta di Kiev. Anzi, no! Pur di non ammettere la Falsa Notizia mantenuta sul proprio sito per ben oltre 24h, addirittura, pur di non darla vinta alla Russia, scrive che l’esercito ucraino annuncia il ritiro: c’è una bella differenza fra ritiro “volontario” e “cacciati“: quest’ultima è palesemente una sonora sconfitta. Inoltre, ANSA, si dimentica puntualmente di informare i propri lettori che ogni Città e villaggio liberato dalla Federazione Russia, i soldati, vengono accolti dalla popolazione del posto calorosamente con sorrisi, lacrime di gioia e ringraziamenti: chiedersi come mai siano contenti e non arrabbiati sarebbe il primo quesito (campanello d’allarme) che un giornalista serio dovrebbe porsi.

Ma ritornando alla disinformazione dell’Occidente, non viene menzionato nè che è accaduto tutto il 2 Luglio, nè vi è stato un trafiletto con scuse per non aver informato correttamente i propri cittadini. ANSA è l’agenzia che trasmette le informazioni che poi a pappagallo riportano TG e Siti web italiani di Informazione. Se ANSA rilascia una qualsiasi informazione questa la ritrovi nei TG della televisione. Ma il punto del perchè ho voluto cavalcare l’onda della disinformazione di ANSA, oltre a ciò che ho documentato in due giorni con a seguito di prove, è che questa è sovvenzionata (finanziata in gran parte) con soldi pubblici, cioè con le nostre tasse. Inoltre, i molti finanziatori di ANSA, sono i soliti del potere occidentale che manipolano le informazioni: Stati Uniti d’America e Regno Unito. Se fai molta attenzione, leggerai inoltre una nuova Fake News priva di fondamento logico e prove a sostegno. Cioè: Kiev: ‘I russi rubano il grano’. Ankara ferma una nave cargo.