Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 2Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Militari Ucraini Impediscono Corridoi Umanitari (Video 2022)

24/04/2022 ore 13:45 – La cosa di cui a molti occidentale sfugge è che i russi stanno raccogliendo tantissime prove di crimini di guerra perpetrati dai militari ucraini. Nell’era digitale, queste prove vengono rilasciate e condivise in modo esponenziale e incontrollabile. E quando queste prove sono condivise all’opinione pubblica, allora son dolori per la propaganda unificata.

Il 21 Aprile 2022, il ministro della Difesa russo ha riferito al presidente Vladimir Putin che Mariupol era stata “liberata” e che i resti delle formazioni nazionaliste ucraine si nascondevano nella zona industriale dell’Azovstal. In risposta, il presidente ha affermato che è necessario evitare una tempesta diretta in quella zona fortificata. Ordinò di bloccare ogni via di uscita. Ancora una volta propose ai combattenti rimasti lì di arrendersi. Finora, i militanti Azov non hanno colto l’occasione per lasciare le strutture dell’Azovstal. Inoltre, non hanno permesso ai civili di mettersi in salvo perchè presi in ostaggio negli scantinati. Allo stesso tempo, i combattenti Azov continuano a chiedere alla comunità internazionale di salvare le loro vite e garantire la loro evacuazione.

Militari Ucraini Impediscono Corridoi Umanitari (23/04/2022)

 

 

Nel video diiversi carri armati, a turno, sostituendosi a vicenda, sparano un colpo alla volta. Queste manovre sono delle tattiche utilizzate per aumentare la densità del fuoco, riducendo i rischi per gli equipaggi.

Ma Sabato 23 Aprile, le autorità ucraine e della DPR hanno concordato di mettere in sicurezza un altro corridoio umanitario per evacuare i civili nel territorio controllato da Kiev, su richiesta del vice primo ministro ucraino Irina Vereshchuk. Tuttavia, il tentativo umanitario è stato interrotto. Chi mai farebbe una cosa del genere? Le forze armate russe? E a chi sta davvero a cuore lasciare liberi i civili, ottimi scudi umani e oggetti di nuove pretese in armamenti all’Occidente?

– «Questa azione pacifica è stata interrotta dai nazionalisti ucraini che hanno aperto il fuoco di mortaio dal territorio dello stabilimento Azovstal, luogo di ritrovo dei cittadini vicino al centro commerciale di Port City su Shevchenko Boulevard» – dichiara il capo del DPR Basurin.

Nonostante l’impegno dei miliziani ucraini nel voler interrompere i corridoi umanitari, i cittadini sono riusciti a uscire dalla zona pericolosa. Di conseguenza, un soldato russo è rimasto ferito. In generale, la città di Mariupol è protetta, solo il territorio dello stabilimento Azovstal è soggetto a colpi di artiglieria. I tentativi dei singoli gruppi di attaccare Azovstal vengono soppressi. DPR e gruppi d’assalto russi hanno preso il controllo di una parte significativa della struttura.