Statistiche

  • 3716442Totale Pagine:
  • 1870824Totale Visitatori:
  • 4931Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 9Pagine Oggi:
  • 8Visite Oggi:
  • 7Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Taiwan, Cina: Qualsiasi Tentativi Separatisti Finiranno Male

16/08/2022 ore 18:19 – Taiwan appartiene alla Cina e la questione è strettamente interna, ha dichiarato il ministro della Difesa di Pechino, Wei Fenghe, in un discorso video alla conferenza sulla sicurezza internazionale di Mosca.

 

Ministro Della Difesa Pechino – Wei Fenghe

Ha osservato che i movimenti separatisti sull’isola che promuovono la cosiddetta “indipendenza di Taiwan” (manovre collaudate dagli americani in passato, in altre situazioni e in altri Paesi) “finiranno male” e che qualsiasi tentativo di aiutarli dall’estero “non porterà a nulla di buono“. Wei ha ribadito la condanna di Pechino della recente visita a Taipei della presidente della Camera degli Stati Uniti d’America, Nancy Pelosi, che il ministro della Difesa ha definito una “farsa completa” e un grave affronto al “fondamento politico delle relazioni asia-america“.

La Cina ha lanciato una serie di esercitazioni senza precedenti intorno a Taiwan da quando Pelosi ha ignorato gli avvertimenti di Pechino e ha visitato Taipei per incontrare la leadership dell’isola all’inizio del mese di Agosto.

Le ultime esercitazioni si sono svolte Lunedì, quando la Marina cinese e i caccia sono stati schierati nello Stretto di Taiwan per condurre una serie di esercitazioni multiservizio come “severo deterrente per gli Stati Uniti” mentre un’altra delegazione di funzionari americani eletti si è recata sul posto Domenica:

«Abbiamo fiducia e coraggio per sconfiggere tutti gli intrusi e salvaguarderemo l’integrità territoriale con ferma volontà e forte capacità», ha proclamato Wei durante la conferenza di oggi Martedì 16 Agosto, mentre Pechino ha insistito sul fatto che le visite all’isola da parte di funzionari americani minano la sovranità cinese e l’integrità territoriale.

Accusando Washington per aver usato “trucchi politici a buon mercato” per minacciare la “pace e stabilità nello Stretto di Taiwan“, l’esercito cinese ha promesso di “continuare ad addestrarsi e prepararsi alla guerra” e ha avvertito che “distruggerà risolutamente qualsiasi forma di “separatismo indipendentista di Taiwan e ingerenza straniera“.

La Cina considera Taiwan una parte inalienabile del proprio territorio. Tuttavia, dal 1949, Taiwan è di fatto indipendente dopo che la parte perdente nella guerra civile cinese (i nazionalisti) è fuggita sull’isola e vi ha stabilito la propria amministrazione. Taiwan è ufficialmente riconosciuta da poco più di una dozzina di nazioni. Sebbene gli Stati Uniti non siano tra questi, Taipei ha da tempo stretto relazioni non ufficiali con Washington e con legislatori e funzionari americani, che si recano regolarmente sull’isola. Tuttavia, le visite di figure americane più importanti, a Pechino, sono viste come taciti avalli dell’indipendenza di Taiwan.