Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 2Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Scarica
Aggiornato In Data: 14/02/2022 Dal Peso Di 80,3 | 54,8 Megabytes
Presente Su NAMP: 03/04/2019
...VidCoder Portable 64 bit
Contenuto Scaricato 4705 Volte
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Freeware / Software Libero
Conversione File Video, Ripping, Transcodifica DVD/Blu-ray – Portatili / Pen-Drive
Descrizione

Necessita di Microsoft .NET Framework 6.0 o superiore.

È un Software Libero di ripping e di transcodifica DVD/Blu-ray e video a sorgente aperta per Windows rilasciato sotto la licenza GNU-GPL versione 2. VidCoder è in grado di effettuare conversioni video utilizzando il motore di HandBrake per la codifica. VidCoder è rilasciato solo per architettura 64 bit (x64).

Caratteristiche:

-» Codifica completamente integrata: è tutto in un unico processo e non ci sono enormi file temporanei intermedi
-» AAC, MP3, Vorbis, AC3, codifica audio FLAC e AAC/AC3/MP3/DTS/DTS-HD passthrough
-» Codifica hardware accelerata con AMD VCE, Nvidia NVENC e Intel QuickSync
-» H.264, H.265, MPEG-4, MPEG-2, VP8, Theora video
-» Filtri di deinterlacciamento, ruota e decompressione
-» Crea piccole clip codificate in anteprima
-» Bitrate, dimensioni o qualità per il video
-» Mette in Pausa e riprende la codifica
-» Anteprime delle sorgenti istantanee
-» Multilingue, italiano compreso
-» Contenitori MP4, MKV
-» Potente codifica in batch
-» Codifica a 2 passaggi
-» Supporta sottotitoli
-» Multi-threaded

Software Libero

Cos’è Il Software Libero?

Il “Software Libero” è una questione di libertà, non di prezzo. Per capire il concetto, bisognerebbe pensare alla “libertà di parola” e non alla “birra gratis“. Il termine “free” in inglese significa sia gratuito che libero. L’espressione “Software Libero” si riferisce alla libertà dell’utente di eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software. Più precisamente, esso si riferisce a quattro tipi di libertà per gli utenti del software:

-» Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo (libertà 0).
-» Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità (libertà 1). L’accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.
-» Libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo (libertà 2).
-» Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio (libertà 3). L’accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.

Quando si sente parlare di “software libero” (free software), la prima cosa che viene in mente è “gratis“. Per quanto questo sia vero nella maggior parte dei casi, il termine “free software” utilizzato dalla Free Software Foundation (creatori del progetto GNU e della licenza pubblica generale GNU [GNU General Public Licence, GNU GPL]) è da intendere nel senso di “libero” in quanto “in libertà” (“free as in freedom“= libero come in libertà), piuttosto che nel senso “senza costi” (che in genere si riferisca a “free as a free beer“= gratis come una birra gratuita). Il free software in questo senso è quel software che puoi usare, copiare, modificare, ridistribuire senza limiti. Questo contrasta con la licenza di molti software commericiali, dove ti è permesso installare il software su un solo computer, non ti è permesso di copiarlo, e mai vedrai il codice sorgente (source code). Il free software permette incredibili libertà all’utente finale (end user); inoltre, dato che il codice sorgente è disponibile a tutti, c’è molta più possibilità di trovare e correggere eventuali bug.

Quando un programma è rilasciato sotto la licenza GNU General Public Licence (the GPL):

-» si ha il diritto di utilizzare il programma per qualsiasi scopo;
-» si ha il diritto di modificare il programma e avere accesso ai sorgenti;
-» si ha il diritto di copiare e modificare il programma;
-» si ha il diritto di migliorare il programma, e rilasciare la propria versione.

In cambio di questi diritti, si ha qualche responsabilità rilasciando un programma su GPL, responsabilità studiate per proteggere la tua libertà e quella degli altri:

-» Devi distribuire la licenza GPL insieme al programma, in modo che l’utilizzatore sia a conoscenza dei suoi diritti garantiti dalla licenza.
-» Devi distribuire anche il codice sorgente, o fare in modo che sia liberamente accessibile.
-» Se modifichi il codice e rilasci la tua versione del programma, devi rilasciarla sotto GPL e fare in modo che il codice modificato sia liberamente accessibile (non è possibile utilizzare codice GPL in programmi proprietari).
-» Non puoi restringere la licenza del programma entro i termini della GPL (non puoi trasformare un programma GPL in uno proprietario, in altre parole non puoi limitare i diritti garantiti dalla licenza).

AppData

Che Cos’è La Cartella AppData?

La cartella AppData contiene le impostazioni, i file e i dati specifici per le app nel PC. La cartella è nascosta per impostazione predefinita in Esplora file e include tre sottocartelle nascoste: Local, LocalLow e Roaming.

Roaming. Questa cartella ( %appdata% ) contiene dati che possono essere spostati con il tuo profilo utente da un PC a un altro, come in un ambiente con domini, perché questi dati supportano la sincronizzazione con un server. Se accedi a un PC diverso in un dominio, ad esempio, i Preferiti o i segnalibri del Web browser saranno disponibili.

Local. Questa cartella ( %localappdata% ) contiene dati che non possono essere spostati con il tuo profilo utente. Questi dati sono di solito specifici di un PC o troppo grandi per eseguirne la sincronizzazione con un server. I Web browser, ad esempio, archiviano in genere i file temporanei in questa cartella.

LocalLow. Questa cartella ( %appdata%/…/locallow ) contiene dati che non possono essere spostati, ma offre anche un livello di accesso inferiore. Se esegui un Web browser in modalità protetta o provvisoria, ad esempio, l’app sarà in grado di accedere ai dati solo dalla cartella LocalLow.

Sono le app stesse a scegliere se salvare nelle cartelle Local, LocalLow o Roaming. La maggior parte delle app desktop usa la cartella Roaming per impostazione predefinita, mentre la maggior parte delle app di Windows Store usa la cartella Local per impostazione predefinita.

Avviso

Sconsigliamo di spostare, eliminare o modificare file o cartelle all’interno della cartella AppData. Questo tipo di interventi potrebbe compromettere le prestazioni di esecuzione delle app oppure impedirne del tutto l’esecuzione.

(Che cos’è la cartella AppData? Informazioni Prelevate Dal Sito Ufficiale Microsoft)

Applicazioni Setup E Soprattutto Portable.

C:\Users\Nome Utente PC\AppData\Roaming

Dove leggi “Nome Utente PC” inserisci il nome utente che utilizzi sul tuo computer. ALBERCLAUS è nome utente utilizzato nel mio PC.

Se il nome utente sul tuo computer è NiCo, ad esempio, allora il tuo percorso è il seguente: C:\Users\NiCo\AppData\Roaming

Per aprire la cartella “AppData“:

1) Clicca sopra il pulsante Start in basso a sinistra nella barra di Windows.

2) Digita (o copia inserendo il tuo nome utente) in “Cerca programmi e file“: C:\Users\Nome Utente PC\AppData\Roaming oppure copia ed incolla questo: %appdata%

3) Clicca sopra il tasto “Invio” dalla tastiera.

4) Clicca con il puntatore del mouse sopra la cartella Roaming che ti apparirà in alto nell’elenco dei risultati.

5) Aperta la cartella Roaming esegui il Copia “salvando” la cartella del programma Portable che utilizzi (oppure del programma setup).

Modifiche Ufficiali: Changes – VidCoder 7.10 – 13/02/2022

First stable release of v7, using the HandBrake 1.5.1 core. This is a smaller major version update as HandBrake has put out a smaller stable version release.

  • Changed to use .NET 6.0. The installer should automatically install this, and the portable version should have all necessary files embedded and not need the install.
  • Switched to Squirrel installer package.
    • Install is now 1-click and auto-launches without an install wizard.
    • Auto-updates no longer require a UAC prompt.
    • Auto-updates now happen silently on next program launch. There is an optional setting to be notified of new versions on startup.
    • A single click can restart VidCoder with the new version, similar to Chrome or Edge.
  • Added zip of binary files to GitHub releases, for those who want to install a specific version of VidCoder or customize their install.
  • Added the option to immediately recycle or delete source files after a successful encode.
  • Moved source recycle/delete options from Global Options to the Picker window under the Post-encoding section.
  • Added ability to constrain cropping to a single axis (whatever is cropped the most).
  • Added ability to set a minimum cropping threshold, to prevent small changes to the picture size.
  • Changed cropping type selection from radio buttons to a dropdown box.
  • If immediate source file removal is enabled in the Picker, (Encoded) will no longer be appended when the source path is the same as the destination path. This means that you can set it up to re-encode a file in place instead of creating a copy elsewhere.
  • Updated to determine if an encoder supports two-pass by calling into the HandBrake core.
  • Removed pastebin functionality for logs, and replaced with a menu option to report a problem with an completed encode.
  • Added option in help menu to request a feature.
  • Updated “report bug” menu item to auto-fill the VidCoder version and install type.
  • Added tooltip for Chroma Smooth filter.
  • Fixed video encoding Tune value not updating correctly when switching encoding presets with different containers.
  • Added app manifest to declare us as per monitor DPI aware, which fixes window maximization in some multi-monitor setups with different DPIs.
  • Changed beta info update check to happen only when switching to the update tab in options.
  • Only show the “duplicate” button when an audio/subtitle track is already selected. This should make it less likely that it’s mistaken for the button to enable the track.
  • Changed handbrake temp file cleanup to not use regular expressions. This should stop a mysterious intermittent issue caused by not being able to find System.Text.RegularExpressions.dll.
  • Fixed issue that caused a delay in cleaning up old HandBrake temp files on exit.
  • Changed beta info update check to happen only when switching to the update tab in options.
  • Added fallback logic to pick a valid audio encoder when the one in the encoding profile is not available.
  • Fixed issue with out-of-order initialization that caused a crash on startup while upgrading presets.