Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 4Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Zelensky Licenzia Capi SBU E Minaccia Cittadini Russi Con Il Visto (Video 2022)

15/08/2022 ore 18:41 – L’uomo caratterizzato da un comportamento antisociale persistente e inaffidabile nonchè fantoccio americano a Kiev, Capitan Nazista “Bello di mammaZelensky, ha licenziato i capi di tre uffici regionali del Servizio di sicurezza nazionale (SBU), successore dell’Ucraina al KGB. In precedenza aveva già licenziato l’alto funzionario dell’agenzia, citando un diffuso tradimento tra gli agenti. Gli alti funzionari della sicurezza nelle regioni di Kiev, Lviv e Ternopol sono stati licenziati con il decreto presidenziale. Un nuovo leader è stato immediatamente nominato nell’ufficio di Kiev della SBU, ma i sostituti degli altri due devono ancora essere rivelati.

La mossa di Zelensky sembra essere una continuazione della repressione della SBU di metà Luglio. Domenica 17 Luglio licenziò il capo dell’agenzia di sicurezza, Ivan Bakanov (e suo amico di infanzia), il suo vice, e quattro capi regionali della SBU. Licenziò anche il procuratore generale Irina Venediktova. Zelensky affermò che lo scossone era dovuto al dilagare “tradimento” sotto la guida dei funzionari.

Secondo quanto riferito, la mossa non è stata percepita positivamente dal governo degli Stati Uniti d’America, che mantiene pubblicamente il sostegno incrollabile al presidente nazista ucraino. Ma secondo i media americani, i funzionari della Casa Bianca hanno detto in privato che c’è una crescente sfiducia a Washington sul governo sempre più autoritario di Zelensky.

Non è raro che i funzionari ucraini mettano in dubbio la lealtà dei cittadini nel conflitto armato con la Russia. Il governatore di Nikolaev, Vitaly Kim, ha suggerito che potrebbe bloccare la capitale della sua regione per condurre un’epurazione in stile bolscevico dei simpatizzanti russi, dicendo che non si fida di nessuno.

Capitan Nazista “Bello di mammaZelensky, nella serata di ieri 14 Agosto, nel suo consueto video messaggio serale di buona notte ai suoi concittadini, ha fatto una dichiarazione con l’intento di intimidire i cittadini russi.

Kiev sta lavorando su nuove sanzioni contro la Federazione Russa, più precisamente contro i suoi cittadini al fine di stimolarli a sentirsi parte della responsabilità per ciò che sta accadendo. Le restrizioni sui visti si applicheranno a tutti i russi che non supportano apertamente l’Ucraina.

In buona sostanza, il demente fuori controllo Zelensky si è messo a ricattare i cittadini russi, che spera in una loro ribellione contro Putin per far cessare la guerra. Dato che con tutto quello che ha ricevuto dall’Occidente (sanzioni di ogni tipo contro la Russia, armi, soldati, soldi e Informazione controllata) non è riuscito a scalfire un beneamato cazzo alla potenza Militare ed Economica della Federazione Russa, prova la via del ricatto contro dei civili esattamente come conduce i suoi bombardamenti in villaggi e strutture residenziali nel Donbass massacrando ogni giorno civili indifesi e non obiettivi militari. Quindi, nonostante i suoi vistosi fallimentari tentativi di indebolire Putin e la Federazione Russa, adesso ci prova con il ricatto ai suoi cittadini. Situazione analoga che noi Italiani conosciamo fin troppo bene con l’obbligo vaccinale: o ti vaccini o perdi il lavoro.

Il Dittatore Zelensky, comunque, non ha fatto i conti con la determinazione e la cultura russa:

«Se hai la cittadinanza russa e stai in silenzio, vuol dire che non stai combattendo, il che significa che la sostieni. E ovunque tu sia, sia che stai in Russia o all’estero, la tua voce deve suonare a sostegno dell’Ucraina, quindi contro questa guerra», dichiara nel video il malato di mente Zelensky.

 

Zelensky Minaccia I Cittadini Russi Con Il Visto (14/08/2022)