Statistiche

  • 3831865Totale Pagine:
  • 1928191Totale Visitatori:
  • 781Visite Questo Mese:
  • 347Pagine Ieri:
  • 211Visite Ieri:
  • 354Pagine Oggi:
  • 153Visite Oggi:
  • 12Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Non Riesco A Scaricare Dal Portal …
Lista Software Progetto Lingua It …
Winamp Lingua Italiana NAMP
Portable Revo Uninstaller Pro

  Forum: Ultim Argomenti

Non Riesco A Scaricare Dal Portal …
Winamp Lingua Italiana NAMP
Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
04/02/2023

NAMP

Official Website

Scarica
Aggiornato In Data: 28/12/2022 Dal Peso Di 41,7 | 38,8 Megabytes
Presente Su NAMP: 09/12/2009
...Audacity + ffmpeg 2.2.2 Portable 32 bit
Contenuto Scaricato 13363 Volte
...Audacity + ffmpeg 2.2.2 Portable 64 bit
Contenuto Scaricato 24913 Volte
Freeware / Software Libero
Audio Editing-Mixer – Portatili / Pen Drive
Descrizione

Audacity è un editor di file audio multipiattaforma, rilasciato sotto la GNU General Public License. Il programma è stato scritto interamente nel linguaggio C++ e l’interfaccia grafica, creata con la libreria wxWidgets, ne permette un utilizzo fondamentalmente intuitivo. Il programma di base permette registrazione, riproduzione, modifica e mixaggio di un file audio. Una serie di operazioni aggiuntive sono possibili grazie a plugin già inclusi, con i quali è possibile intervenire su diversi parametri tra cui il volume, la velocità, l’intonazione, la compressione e la normalizzazione. Le sue caratteristiche lo rendono prevalentemente adatto a un uso domestico e da sala prove. Vari esempi di utilizzo possono essere: la digitalizzazione in tracce separate di vecchi dischi in vinile, la registrazione di varie parti strumentali e il mixaggio in un’unica traccia, la rimozione di rumore di fondo dalle registrazioni. Inoltre, Audacity è uno dei programmi liberi consigliati per il progetto Wikipedia parlata.

Curiosità:

-» Audacity è anche un go-kart in SuperTuxKart (optional).
-» Nel film Paranormal Activity, il protagonista Micah utilizza Audacity per elaborare l’audio delle sue rilevazioni ambientali.
-» Nel telefilm Il tredicesimo apostolo – Il prescelto, nell’episodio “Fantasmi”, vengono utilizzate alcune funzionalità del programma al fine di rimuovere il rumore di alcune rivelazioni ambientali.

Fonte Sito Ufficiale

-» Registrare audio dal vivo.
-» Convertire nastri e dischi in registrazioni digitali o CD.
-» Modificare i file audio Ogg Vorbis, MP3, WAV o AIFF e Raw.
-» Tagliare, copiare, unire o miscelare audio.
-» Cambiare la velocità o l’intonazione di una registrazione.
-» E molto altro ancora! Leggete l’elenco delle funzionalità.

Importa ed esporta:

-» Importa ed esporta in WAV, AIFF, AU e Ogg Vorbis.
-» Importa MPEG audio (compresi i file MP2 e MP3) con libmad.
-» Esporta file MP3 con la libreria opzionale encoder LAME.
-» Crea file WAV o AIFF adatti per la masterizzazione su CD.
-» Importa ed esporta tutti i formati di file supportati da libsndfile.
-» Aperto grezzi (senza intestazione) di file audio utilizzando il “Import Raw” comando.
-» Nota: Per importare o esportare AC3, AMR (NB), M4A, WMA e altri formati proprietari, utilizza Audacity con la libreria opzionale FFmpeg.

Modifica

-» Modificare con facilità usando i comandi Taglia, Copia, Incolla ed Elimina.
-» Usare la funzione illimitata Annulla (e Ripristina) per tornare indietro per un qualsiasi numero di passaggi.
-» Modificare velocemente file di grandi dimensioni.
-» Modificare e miscelare un numero illimitato di tracce.
-» Usare lo strumento Disegno per modificare singoli campioni.
-» Modificare il volume con lo strumento Inviluppo.

Effetti

-» Cambia l’intonazione senza alterare la velocità o vice-versa.
-» Rimuove vari tipi di rumore di fondo.
-» Altera le frequenze con l’Equalizzazione, il filtro FFT e l’effetto “Esalta i bassi”.
-» Regola il volume con gli effetti Compressione, Amplifica e Normalizza.

Altri effetti tra i quali:

-» Eco
-» Phaser
-» WahWah
-» Inverti

Qualità audio

-» Registra e modifica audio campionato a 16-bit, 24-bit e 32-bit (floating point)
-» Registra fino a 96 Khz.
-» I formati audio e le frequenze di campionamento sono convertiti mantenendo un’alta qualità.
-» Miscela tracce con differenti frequenze di campionamento o in diversi formati audio. Audacity eseguirà automaticamente la conversione in tempo reale.

Plug-ins

-» Aggiunge nuovi effetti LADSPA plug-ins.
-» Audacity include alcuni esempi di plug-ins da Steve Harris.
-» Carica VST plug-ins per Windows e Mac (si prega di leggere questo Frequently Asked Question).
-» Scrive nuovi effetti con il built-in linguaggio di programmazione Nyquist.

Analisi

-» Modalità Spettrogramma per visualizzare le frequenze.
-» Opzione “Mostra spettro” per un’analisi dettagliata delle frequenze.

(Informazioni Prelevate Da Wikipedia)

 

Recensione

Guida Audacity: Migliora una registrazione audio

Ci sono mille motivi per cui potresti voler registrare la tua voce via PC: per realizzare un podcast, oppure un commento audio da integrare nel video delle tue vacanze. In ogni caso, registrare la voce sul PC tramite microfono integrato o esterno produce raramente risultati soddisfacenti. Il rumore di fondo del microfono è sempre troppo evidente, e in generale il volume della voce risulta troppo basso rispetto al rumore di fondo. Spesso ci sono punti di distorsione causati dal volume eccessivo, o la registrazione risulta troppo carica di toni acuti, medi o bassi. Questi problemi possono essere corretti con un programma di elaborazione audio, che ti permette di intervenire sulle frequenze dei suoni e sui vari aspetti di un brano, aiutandoti a migliorare la resa. Ciò vale anche quando registri un filmato con la videocamera e l’audio ti sembra troppo “sporco“: importando il video su PC ed estraendone la traccia audio puoi migliorare quest’ultima. In questo caso puoi scegliere di utilizzare Audacity, un editor audio gratuito di buon livello ricco di opzioni e plugin scaricabili che ne ampliano le capacità.

Distorsione di volume

Quando registri l’audio da microfono o da uno strumento musicale collegato all’ingresso Line In del PC devi mantenere sotto controllo il volume d’ingresso: un livello troppo elevato del segnale entrante può generare i “clip“, ovvero punti in cui il suono oltrepassa la soglia della corretta riproduzione, producendo una fastidiosa distorsione. Se riproduci con Audacity una registrazione distorta, ti accorgerai che nei punti di “clip” le barre gialle/verdi del volume toccano il limite della gabbia e producono due quadratini rossi, a indicare un volume eccessivo. Se vai in Visualizza > Mostra clipping, tutti i punti di distorsione presenti nel brano audio verranno evidenziati in rosso. Alcuni plugin di Audacity mettono a disposizione strumenti appositi per correggere i “clip” , come il Clip Fix, ma la cosa migliore è ripetere la registrazione e regolare il volume correttamente.

Equalizza il suono

Se la resa dei toni (acuti, medi o bassi) del tuo brano audio non ti soddisfa, puo regolare da Effetti > Equalizzazione. Nella nuova finestra trovi una riga blu orizzontale all’interno di un riquadro graduato, che descrive l’andamento delle frequenze audio: a sinistra ci sono le frequenze basse, al centro le medie, a destra le alte. Facendo clic sulla linea blu, puoi poi spostare il punto che si crea: verso l’alto aumenti l’evidenza di quella frequenza, verso il basso la riduci. Fai un pò di prove creando punti e spostandoli a sinistra, destra, su e giù: ti accorgerai che l’equalizzazione può migliorare o peggiorare in maniera decisiva qualsiasi brano audio. Per disporre di un’interfaccia più immediata seleziona la casella EQ grafico. Dal menù Seleziona curva puoi scegliere diverse curve di equalizzazione preimpostate, mentre il pulsante Salva con nome ti permette di salvare il tuo schema di equalizzazione.

Guida

Avviare la registrazione

Usa un microfono integrato o esterno per registrare la tua voce tramite Audacity. Imposta il microfono da Modifica > Preferenze > Dispositivi. Quindi premi il pulsante di registrazione.

Memorizza il file andando su File > Salva oggetto con nome e dandogli un nome riconoscibile. Ogni volta che apporti una modifica sostanziale è consigliabile salvare una nuova versione.

Amplifica e pulisci la registrazione

Se il volume risulta basso, senza selezionare aree specifiche del brano scegli Effetti >Amplifica

Assicurati che la casella Consenti il clipping rimanga non selezionata.

2) Applicare Amplifica

Sposta il cursore verso destra per aumentare il volume di uscita del segnale. Premi il pulsante Anteprima per un breve assaggio del risultato. Se è buono, premi Ok

3) Risultati ben visibili e..ascoltabili

Applicato l’effetto, vedrai aumentare l’altezza della rappresentazione grafica del segnale audio. Se mandi in riproduzione il brano, noterai che il volume è aumentato.

4) L’effetto Rimozione rumore

Per ridurre il ronzio di fondo del microfono seleziona un’area “vuota” della registrazione, ovvero in cui si senta solo il rumore di fondo, che duri almeno uno o due secondi.

Vai in Effetti > Rimozione rumore e, nella finestra di dialogo, fai clic sul pulsante Elabora Profilo Rumore. Audacity analizza il rumore selezionato e lo memorizza.

Deseleziona l’area. Torna in Effetti > Rimozione rumore e usa i cursori Riduzione rumore e Banda di intervento. Con Anteprima ascolta, con OK conferma.

[/wptab]

[wptab name=’Software Libero’]

Cos’è Il Software Libero?

Il “Software Libero” è una questione di libertà, non di prezzo. Per capire il concetto, bisognerebbe pensare alla “libertà di parola” e non alla “birra gratis“. Il termine “free” in inglese significa sia gratuito che libero. L’espressione “Software Libero” si riferisce alla libertà dell’utente di eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software. Più precisamente, esso si riferisce a quattro tipi di libertà per gli utenti del software:

-» Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo (libertà 0).
-» Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità (libertà 1). L’accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.
-» Libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo (libertà 2).
-» Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio (libertà 3). L’accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.

Quando si sente parlare di “software libero” (free software), la prima cosa che viene in mente è “gratis“. Per quanto questo sia vero nella maggior parte dei casi, il termine “free software” utilizzato dalla Free Software Foundation (creatori del progetto GNU e della licenza pubblica generale GNU [GNU General Public Licence, GNU GPL]) è da intendere nel senso di “libero” in quanto “in libertà” (“free as in freedom“= libero come in libertà), piuttosto che nel senso “senza costi” (che in genere si riferisca a “free as a free beer“= gratis come una birra gratuita). Il free software in questo senso è quel software che puoi usare, copiare, modificare, ridistribuire senza limiti. Questo contrasta con la licenza di molti software commericiali, dove ti è permesso installare il software su un solo computer, non ti è permesso di copiarlo, e mai vedrai il codice sorgente (source code). Il free software permette incredibili libertà all’utente finale (end user); inoltre, dato che il codice sorgente è disponibile a tutti, c’è molta più possibilità di trovare e correggere eventuali bug.

Quando un programma è rilasciato sotto la licenza GNU General Public Licence (the GPL):

-» si ha il diritto di utilizzare il programma per qualsiasi scopo;
-» si ha il diritto di modificare il programma e avere accesso ai sorgenti;
-» si ha il diritto di copiare e modificare il programma;
-» si ha il diritto di migliorare il programma, e rilasciare la propria versione.

In cambio di questi diritti, si ha qualche responsabilità rilasciando un programma su GPL, responsabilità studiate per proteggere la tua libertà e quella degli altri:

-» Devi distribuire la licenza GPL insieme al programma, in modo che l’utilizzatore sia a conoscenza dei suoi diritti garantiti dalla licenza.
-» Devi distribuire anche il codice sorgente, o fare in modo che sia liberamente accessibile.
-» Se modifichi il codice e rilasci la tua versione del programma, devi rilasciarla sotto GPL e fare in modo che il codice modificato sia liberamente accessibile (non è possibile utilizzare codice GPL in programmi proprietari).
-» Non puoi restringere la licenza del programma entro i termini della GPL (non puoi trasformare un programma GPL in uno proprietario, in altre parole non puoi limitare i diritti garantiti dalla licenza).

AppData

Che Cos’è La Cartella AppData?

La cartella AppData contiene le impostazioni, i file e i dati specifici per le app nel PC. La cartella è nascosta per impostazione predefinita in Esplora file e include tre sottocartelle nascoste: Local, LocalLow e Roaming.

Roaming. Questa cartella ( %appdata% ) contiene dati che possono essere spostati con il tuo profilo utente da un PC a un altro, come in un ambiente con domini, perché questi dati supportano la sincronizzazione con un server. Se accedi a un PC diverso in un dominio, ad esempio, i Preferiti o i segnalibri del Web browser saranno disponibili.

Local. Questa cartella ( %localappdata% ) contiene dati che non possono essere spostati con il tuo profilo utente. Questi dati sono di solito specifici di un PC o troppo grandi per eseguirne la sincronizzazione con un server. I Web browser, ad esempio, archiviano in genere i file temporanei in questa cartella.

LocalLow. Questa cartella ( %appdata%/…/locallow ) contiene dati che non possono essere spostati, ma offre anche un livello di accesso inferiore. Se esegui un Web browser in modalità protetta o provvisoria, ad esempio, l’app sarà in grado di accedere ai dati solo dalla cartella LocalLow.

Sono le app stesse a scegliere se salvare nelle cartelle Local, LocalLow o Roaming. La maggior parte delle app desktop usa la cartella Roaming per impostazione predefinita, mentre la maggior parte delle app di Windows Store usa la cartella Local per impostazione predefinita.

Avviso

Sconsigliamo di spostare, eliminare o modificare file o cartelle all’interno della cartella AppData. Questo tipo di interventi potrebbe compromettere le prestazioni di esecuzione delle app oppure impedirne del tutto l’esecuzione.

(Che cos’è la cartella AppData? Informazioni Prelevate Dal Sito Ufficiale Microsoft)

Applicazioni Setup E Soprattutto Portable.

C:\Users\Nome Utente PC\AppData\Roaming

Dove leggi “Nome Utente PC” inserisci il nome utente che utilizzi sul tuo computer. ALBERCLAUS è nome utente utilizzato nel mio PC.

Se il nome utente sul tuo computer è NiCo, ad esempio, allora il tuo percorso è il seguente: C:\Users\NiCo\AppData\Roaming

Per aprire la cartella “AppData“:

1) Clicca sopra il pulsante Start in basso a sinistra nella barra di Windows.

2) Digita (o copia inserendo il tuo nome utente) in “Cerca programmi e file“: C:\Users\Nome Utente PC\AppData\Roaming oppure copia ed incolla questo: %appdata%

3) Clicca sopra il tasto “Invio” dalla tastiera.

4) Clicca con il puntatore del mouse sopra la cartella Roaming che ti apparirà in alto nell’elenco dei risultati.

5) Aperta la cartella Roaming esegui il Copia “salvando” la cartella del programma Portable che utilizzi (oppure del programma setup).

Modifiche Ufficiali: Changes – v3.2.3 – 27/12/2022

This is a patch release for Audacity 3.2. It adds ability to share audio publicly and fixes some bugs.

  • #3884 Audio can now be shared publicly on audio.com
  • #4040 Fixed the screenshot tool
  • #4019 Selecting audio no longer marks the project as changed
  • #3693 A new toolbar with cut/copy/paste buttons has been added
  • #3216 Plain UI for VST3 plugins no longer show MIDI CC parameters
  • #2620 The effects sidebar no longer can fill the entire screen

Quanto Ti È Piaciuto Questo Contenuto?

Clicca Su Una Stella Per Esprimere Il Tuo Giudizio!

Voto Medio 4.7 / 5. Votanti Totali: 146

Nessun Voto Al Momento. Perchè Non Voti Per Primo!

Spiacente Che Non Sia Stato Utile Per Te!

Miglioriamo questo contenuto!

Mi Aiuti A Capire? Cosa Non Ti È Piaciuto?