Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 2Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Citizen Four (2014)

Citizen Four – SKY Arte HD (Documentario Denuncia 2014)

Guarda o Scarica Il Video:

...Citizen Four (Documentario 2014)
Contenuto Scaricato 1262 Volte

Citizenfour è un documentario del 2014 diretto da Laura Poitras, riguardante Edward Snowden e lo scandalo spionistico della NSA. Il film è stato presentato in anteprima negli USA il 10 ottobre 2014 al New York Film Festival e nel Regno Unito il 17 Ottobre 2014 al BFI London Film Festival. Nel film è presente Glenn Greenwald ed è stato co-prodotto da Poitras, Mathilde Bonnefoy, e Dirk Wilutzky, con Steven Soderbergh ed altri come produttori esecutivi. Citizenfour ha vinto l’Oscar al miglior documentario agli Oscar 2015.

Trama

Nel gennaio 2013, Laura Poitras, una regista e produttrice di documentari americana che aveva lavorato per diversi anni su film riguardanti programmi di monitoraggio negli Stati Uniti risultati degli attacchi dell’11 settembre, riceve una e-mail crittografata da uno sconosciuto che si firmava “Citizen Four”. In essa, egli le offre informazioni sulle pratiche di intercettazione illegali della National Security Agency (NSA) e di altre agenzie di intelligence. Nel giugno 2013, accompagnata dal giornalista investigativo Glenn Greenwald e dal reporter di intelligence del The Guardian Ewen MacAskill, vola ad Hong Kong con la sua videocamera per il primo incontro con lo sconosciuto, che si rivela essere Edward Snowden.

Dopo quattro giorni di interviste, il 9 giugno, l’identità di Snowden è resa pubblica su sua richiesta. Come i media cominciano a scoprire la sua posizione al The Mira Hong Kong, Snowden si trasferisce nella stanza della Poitras nel tentativo di eludere le telefonate effettuate alla sua stanza. Di fronte alla potenziale richiesta di estradizione e azione penale negli Stati Uniti, Snowden pianifica un incontro con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e richiede lo status di rifugiato. Successivamente Poitras credendo di essere seguita lascia Hong Kong per Berlino.

Il 21 giugno, il governo degli Stati Uniti chiede al governo di Hong Kong di estradare Snowden. Lui riesce a partire da Hong Kong, ma il suo passaporto americano viene annullato prima che possa raggiungere L’Avana, costringendolo nell’aeroporto internazionale di Šeremet’evo di Mosca. Il 1 ° agosto 2013 il governo russo concede a Snowden asilo temporaneo per il periodo di un anno. Nel frattempo, Greenwald torna a casa sua a Rio de Janeiro e parla pubblicamente dell’utilizzo dei programmi di sorveglianza estera della NSA da parte degli Stati Uniti. Greenwald e Poitras mantengono una corrispondenza in cui entrambi esprimono riluttanza a tornare negli Stati Uniti.

Durante tutto il film vengono mostrate scene che precedono e seguono le interviste di Snowden in Hong Kong in cui William Binney parla dei programmi della NSA, e, infine, testimonia davanti al Parlamento tedesco per quanto riguarda lo spionaggio della NSA in Germania.

Il film si chiude con Greenwald, Snowden Poitras che si incontranto nuovamente, questa volta in Russia. Greenwald e Snowden discutono nuovi dettagli che emergono sui programmi segreti americani, attenti a non pronunciare ma solo a scrivere i pezzi critici delle informazioni. Greenwald strappa questi fogli creando una pila di brandelli, prima di rimuoverli lentamente dal tavolo.

Colonna Sonora

La colonna sonora è composta da parti dell’album Ghosts I-IV dei Nine Inch Nails, che è stato rilasciato sotto la licenza Creative Commons (BY-NC-SA), nel 2008.

Chi È Edward Snowden?

Edward Joseph Snowden (Elizabeth City, 21 giugno 1983) è un informatico statunitense. Ex tecnico della CIA e fino al 10 giugno 2013 collaboratore della Booz Allen Hamilton (azienda di tecnologia informatica consulente della NSA, la National Security Agency), è noto per aver rivelato pubblicamente dettagli di diversi programmi di sorveglianza di massa del governo statunitense e britannico, fino ad allora tenuti segreti. Attraverso la collaborazione con Glenn Greenwald, giornalista del The Guardian che ha pubblicato una serie di denunce sulla base di sue rivelazioni avvenute nel giugno 2013, Snowden ha rivelato diverse informazioni su programmi di intelligence segretati, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra Stati Uniti e Unione europea riguardante i metadati delle comunicazioni, il PRISM, Tempora e programmi di sorveglianza Internet.

Snowden ha affermato che le rivelazioni costituiscono uno sforzo “per informare il pubblico su ciò che viene fatto in loro nome e quello che è fatto contro di loro”. Le rivelazioni di Snowden riguardano alcune fra le violazioni più significative della storia della NSA. Matthew M. Aid, uno storico di intelligence di Washington, ha affermato che le sue rivelazioni hanno “confermato i sospetti di lunga data che la sorveglianza della NSA negli Stati Uniti è più invasiva di quanto pensavamo”.

Il 14 giugno 2013 i procuratori federali degli Stati Uniti hanno presentato a Snowden una denuncia, resa pubblica il 21 giugno, con accuse di furto di proprietà del governo, comunicazione non autorizzata di informazioni della difesa nazionale e comunicazione volontaria di informazioni segrete con una persona non autorizzata. Le ultime due accuse sono sottoposte alla legislazione sullo spionaggio.

Orientamento Politico

Sul computer portatile di Snowden si possono notare adesivi di supporto alle organizzazioni di libertà su Internet, tra cui l’Electronic Frontier Foundation (EFF) e il Tor Project. Nelle elezioni presidenziali del 2008, Snowden ha detto di aver votato per i candidati di terze parti (cioè indipendenti sia dai Repubblicani che dai Democratici). Ha detto di aver creduto alle promesse di Obama, ma che a suo avviso egli ha continuato ancora con le politiche del suo predecessore. Per le elezioni del 2012, i registri delle donazioni politiche indicano che ha contribuito alla campagna per le primarie di Ron Paul.

Il 22 agosto 2013 il caso Snowden è stato così sintetizzato dall’analista d’intelligence Gavino Raoul Piras:

« Snowden si pone agli antipodi rispetto al summenzionato caso Fogle. Non vi sono errori sul modus operandi, non ci troviamo davanti ad un Agente ricattato per soldi, sesso e quant’altro. Qui ci troviamo davanti al pericolo maggiore in caso di defezione: la motivazione ideologica. Con quella professionale è la motivazione per eccellenza, in cui gli stessi Agenti di qualsiasi Intelligence devono essere assunti-arruolati, addestrati, aggiornati e circondati. È il Credo di qualsiasi Agente, in cui l’appartenenza ad un servizio o a più servizi viene sempre dopo, perché è il leitmotiv della Vita per dare un costante valore aggiunto alla loro professionalità ed alla loro produzione lavorativa. Alle informazioni attuali questo sembra essere il solo motivo. Secondo le dichiarazioni rese dal medesimo Snowden ai mass media, ci sarebbe una sensibile delusione ideologica-politica nei confronti dell’amministrazione dei presidenti Bush ed Obama: “Ho deciso di sacrificarmi perché la mia coscienza non può più accettare che il governo statunitense violi la privacy, la libertà di Internet e i diritti basilari della gente in tutto il mondo, tramite un immenso meccanismo di sorveglianza costruito in segreto”. Insomma, a suo dire una vita normale, fortunata, cancellata con un colpo di spugna in nome della libertà degli altri. Pertanto, ben poco si può fare-riparare. Nel recente passato uno dei più noti defezionisti per motivazione ideologica è stato il Capo Linea PR della rezidentura, Primo Direttorato Centrale dell’ex KGB a Londra, al secolo Oleg Gordievskij. Il ché è tutto dire. »

Riconoscimenti

-» Nel luglio 2013 ha vinto il premio Whistleblower, istituito da numerose associazioni per i diritti umani della Germania (tra cui la sezione tedesca di Transparency International) per il suo impegno sulla diffusione di dati e di informazioni nel mondo.

-» Nell’ottobre 2013 ha ricevuto il Premio Sam Adams a Mosca, conferitogli da ex-membri dell’FBI, dell’NSA e della CIA, che viene attribuito «a coloro che dimostrano integrità nel rivelare informazioni di intelligence che vanno a informare il pubblico».

-» Il 10 dicembre 2013 è stato nominato «personaggio dell’anno» dal quotidiano inglese The Guardian.

-» Il 23 settembre 2014 ha vinto il Right Livelihood Award

(Informazioni Sopra Citate Prelevate Da Wikipedia, L’enciclopedia Libera).

Visualizzato 9011 Volte

Video Che Possono Interessarti

Food, Inc. (2008)
1:33:44
Visualizzato 2745 Volte
Inside Job (2010)
1:44:11
Visualizzato 2565 Volte