Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 7Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

U.S.A. Minaccia Sanzioni: Cina Risponde Picche

09/03/2022 – Pechino si è impegnata a difendere le società cinesi e gli individui che commerciano con la Russia contro la volontà dell’America.

La Cina proteggerà le sue aziende e le persone che sono state minacciate dalle sanzioni americane per il commercio con la Russia. Lo ha detto mercoledì 9 Marzo 2022 il portavoce del ministero degli Esteri cinese, commentando gli avvertimenti di Washington.

Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian ha affermato che Pechino “adotterà tutte le misure necessarie per salvaguardare risolutamente i diritti e gli interessi legittimi delle imprese e degli individui cinesi“.

Il funzionario cinese ha ribadito la critica del suo governo alle sanzioni unilaterali, affermando che non hanno basi nel diritto internazionale e che queste causano solo “serie difficoltà all’economia e al sostentamento delle persone” nelle nazioni prese di mira, anzichè promuovere la pace e la sicurezza.

Washington dovrebbe “prendere sul serio le preoccupazioni della Cina” quando implementa le sue restrizioni contro la Russia in modo che non danneggino in alcun modo i diritti e gli interessi della Cina – ha dichiarato Zhao.

 

Gli Stati Uniti d’America hanno imposto il divieto di esportare i semiconduttori avanzati verso la Russia in risposta all’attacco militare di Mosca contro l’Ucraina. Il divieto si rivolge non solo alle società americane, ma anche alle società straniere che utilizzano software e tecnologie americane nella produzione. Nazioni come la Corea del Sud, che vogliono continuare le loro esportazioni in Russia, devono richiedere esenzioni speciali o affrontare l’ira di Washington.

In un’intervista al New York Times, la segretaria al Commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo ha avvertito che il suo governo potrebbe “essenzialmente chiudere” qualsiasi azienda cinese che sfida le sanzioni americane. Il segretario ha indicato che la cinese Semiconductor Manufacturing International Corporation rischia una potenziale punizione per aver infranto il suo divieto alla Russia.

A differenza degli alleati americani in Europa e altrove, la Cina ha rifiutato di condannare la Russia per il suo attacco contro l’Ucraina. Pechino ha concordato con la valutazione di Mosca secondo cui l’espansione incontrollata della NATO nell’Europa orientale e l’incapacità di affrontare le preoccupazioni sulla sicurezza nazionale della Russia hanno aperto la strada all’attuale crisi.