Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 1Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Cina, Zhao Lijian: U.S.A. Basta Aggiungere Benzina Sul Fuoco

06/04/2022 – La Cina dice agli Stati Uniti come aiutare l’Ucraina. Washington dovrebbe abbandonare il suo approccio incentrato sulle sanzioni alla Russia, afferma Pechino

Gli Stati Uniti d’america stanno approfittando della loro campagna per imporre sanzioni anti-russe, mentre anche i loro stretti alleati stanno soffrendo, ha detto mercoledì il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian durante un briefing. La spinta alle sanzioni anti-russe dovrebbe essere abbandonata per risolvere la crisi ucraina.

Washington sta costringendo altre nazioni a imporre sanzioni alla Russia, ma gli artefici di queste misure sono attenti a evitare qualsiasi costo per gli stessi Stati Uniti, ha sottolineato il funzionario cinese.

– “Le aziende americane importano fertilizzanti russi. Per l’Europa, la guerra e le sanzioni hanno portato rifugiati, deflusso di capitali e carenza di energia”, ha affermato. Gli Stati Uniti si sono messi in una posizione che gli ha permesso di “trarre profitto dal caos” – dice Zhao Lijian.

Zhao ha ribadito la posizione di Pechino secondo cui le sanzioni unilaterali – uno strumento che gli Stati Uniti favoriscono nella loro politica estera – erano dannose per l’economia mondiale e non potevano portare “pace e sicurezza“, gli obiettivi dichiarati di tali restrizioni.

 

– “Se gli Stati Uniti vogliono davvero promuovere una de-escalation della situazione in Ucraina, dovrebbero smettere di aggiungere benzina sul fuoco, abbandonare il randello delle sanzioni, astenersi da parole e azioni coercitive e incoraggiare davvero la pace e i colloqui” – continua il ministro cinese.

Le sue osservazioni sono arrivate quando gli Stati Uniti e i loro alleati hanno intensificato la pressione contro Mosca sulla scia delle affermazioni di Kiev secondo cui le truppe russe avevano commesso crimini di guerra in Ucraina. Mosca ha negato le accuse e ha affermato che è una propaganda messa su dagli Occidentali allo scopo di far deragliare ogni tentativo in corso di pace.

Affrontando la situazione a Bucha, una città a nord-ovest di Kiev e al centro delle affermazioni di Kiev, Zhao ha affermato che è necessaria un’indagine approfondita e indipendente per determinare cosa sia successo. Le immagini di Bucha erano “inquietanti“, ha detto, aggiungendo che “le questioni umanitarie non dovrebbero essere politicizzate“.

– “Qualsiasi accusa dovrebbe essere basata sui fatti e tutte le parti devono esercitare moderazione ed evitare accuse infondate fino alla conclusione dell’indagine” – conclude nel suo discorso il ministro degli esteri cinese Zhao Lijian.

Il diplomatico ha espresso il sostegno di Pechino a qualsiasi iniziativa volta a ridurre la violenza in Ucraina.