Statistiche

  • 3716443Totale Pagine:
  • 1870825Totale Visitatori:
  • 4932Visite Questo Mese:
  • 341Pagine Ieri:
  • 187Visite Ieri:
  • 10Pagine Oggi:
  • 9Visite Oggi:
  • 5Utenti Collegati:
  • 02/02/2009Partito Dal:

  Top Scaricati

  Forum: Ultimi Messaggi

Portable Revo Uninstaller Pro
Unofficial Portable CCleaner Pro
Interactive Calendar PortableNAMP

  Forum: Ultim Argomenti

Portable Revo Uninstaller Pro
Interactive Calendar PortableNAMP
EssentialPIM Pro portatile
Glary Utilities portatile
28/09/2022

NAMP

Official Website

Taiwan, Cina: Enorme Convoglio Militare Verso Lo Stretto Di Taiwan (Video 2022)

31/07/2022 ore 13:12 – Un enorme convoglio di veicoli dell’Esercito popolare di liberazione cinese si dirige verso lo stretto di Taiwan. Ci sono treni pieni di mezzi blindati, carri armati ed equipaggiamenti vari che si dirigono verso lo stretto di Taiwan. Come è accaduto per la Russia, la Cina non sta certamente a guardare.

L’aviazione cinese girerà intorno a Taiwan con aerei da combattimento, se necessario, per “salvaguardare la sovranità nazionale e l’integrità territoriale“, ha affermato stamattina Domenica 31 Luglio il portavoce cinese Shen Jinke. La presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi si sta dirigendo nella regione, ma non è ancora chiaro se andrà avanti con una controversa visita a Taiwan, a cui Pechino si oppone fermamente.

La dichiarazione di Shen è arrivata quando la presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, è partita per l’Asia, annunciando Domenica che si sarebbe fermata a Singapore, Malesia, Corea del Sud e Giappone per “riunioni di alto livello“. Pelosi aveva programmato di visitare Taiwan durante questo viaggio, ma si è fermata prima di confermare o negare se avrebbe portato a termine questo piano negli ultimi giorni.

Giovedì 28 Luglio, parlando al telefono con Biden, il presidente cinese Xi Jinping ha avvertito il leader degli Stati Uniti di non “giocare con il fuoco“, avvertendolo che una visita di Pelosi sarebbe stata percepita come una sfida alla sovranità nazionale e all’integrità territoriale del Paese. Lo stesso Biden ha detto la scorsa settimana che una visita dell’oratore “non sarebbe una buona idea“, ma non le ha consigliato direttamente di non andare.

Taiwan, in un modo o nell’altro, ritornerà sotto la Cina. Gli americani, con la scusa di una scorta per la presidente della Camera Nancy Pelosi, intanto posiziona Navi da guerra con aerei.

Gli U.S.A. stanno mettendo un piede in due staffe: Ucraina prima, Taiwan dopo. Tra non molto, oltre a vedersi portare via il vecchio mondo capitalista globale occidentale dalla Russia, di questo passo, si ritroveranno un conflitto sul proprio territorio americano. Perchè è sicuro, una volta presa Taiwan, la Cina, si preparerà a dare una sonora lezione in casa dei soliti guerrafondai d’oltreoceano. Almeno il 60% della popolazione globale se lo augura.

È chiaro ai molti che “il mondo occidentale così come lo avevamo conosciuto è giunto al termine e non tornerà più“. Queste sono state le parole del Presidente della Federazione Russa di alcuni giorni fa. Il presidente americano Biden lo ha compreso bene e farà di tutto per portare un conflitto più ampio nel tentativo di riportare le cose al loro posto, prima del conflitto Russia-Ucraina.

L’Europa tutta, quando si renderanno conto della demenza americana e decidono di scaricare definitivamente gli U.S.A.?
 

Taiwan, Cina – Enorme Convoglio Militare Verso Lo Stretto Di Taiwan (30/07/2022)