NAMP

ItalianoEnglishРусскийDeutschEspañol日本語中文(简体)

Statistiche Visite NAMP

  • 2552020Totale Pagine Visitate:
  • 1197829Totale Visitatori Unici:
  • 7151Totale Visite Questo Mese:
  • 498Pagine Visitate Ieri:
  • 308Visitatori Ieri:
  • 76Pagine Visitate Oggi:
  • 44Visitatori Oggi:
  • 2Utenti Attualmente In Linea:
  • 02/02/2009Contatore Partito il:

N° Abitanti Sulla Terra

Terra - 2017
7.472.753.654

Italia - 2017
62.624.244

Video Consigliati

Il 9 Ottobre 2009 il comitato di Oslo conferì il Premio Nobel per la Pace ad Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti d’America. Nel suo ultimo discorso da Presidente americano, Obama si è dovuto asciugare una lacrima sul suo viso, mentre diceva a Michelle: “Non sei stata solo la madre delle mie figlie, ma anche la mia migliore amica. Hai reso la Casa Bianca la casa di tutti, e ci hai resi orgogliosi”. Pensare che quest’uomo si commuove per sua moglie, ma non una sola lacrima per i tantissimi morti da lui causati fra Uomini, Donne e Bambini sterminati nel modo più cruente che si possa immaginare.

Continua a leggere

L’ultima bufala mediatica che vede Donald Trump affermare le prove contro i russi la dice lunga (ed Trump: “Video con squillo a Mosca nel 2013“). L’Intelligence degli Stati Uniti d’America non hanno prove e, se queste dovessero uscire fuori, con molta probabilità sono falsate per spingere l’America con un pretesto in un nuovo conflitto. John McAfee è un programmatore britannico naturalizzato in america ed è il fondatore dell’azienda di Sicurezza Informatica “McAfee“. Ha dichiarato: “se sembrano siano stati i russi, allora garantisco che non sono stati loro“. Non a caso i canali di “Disinformazione” Ufficiali tastano di continuo nel rappresentare la Russia coinvolta in atti di “Hacking”.

Continua a leggere

L’ex capo della CIA James Woolsey, ex agente analista della CIA Larry Johnson, ex ufficiale MI5 Annie Machon, parlano sul rapporto ODNI e la presunta pirateria russa. Rivelano lo stato attuale della intelligence degli Stati Uniti. Nel dibattito Live, ospitati da RT nella notte di Lunedi scorso, Woolsey, Johnson, e Machon si sono alternati nel dare le loro perizie rilasciate all’Ufficio del Direttore della National Intelligence (ODNI) dal titolo “la valutazione delle attività russe e le intenzioni nelle recenti elezioni degli Stati Uniti“, rilasciate il 6 Dicembre 2016.

Continua a leggere

La Federal Bureau of Investigation (FBI) non ha mai visitato la sede Democratic National Committee (DNC) a Washington DC per esaminare le apparecchiature presumibilmente “hackerati” da presunti infiltrati russi. Inoltre gli agenti governativi non hanno mai richiesto un sequestro dei servers per esami off-site. Questa è la normale procedura investigativa, protocollo utilizzato da qualsiasi agenzia investigativa in ogni parte del Mondo. Da quando la scena di un crimine non viene più sottoposta ad accurati controlli ed esami?

Continua a leggere

Arabia Saudita e Qatar hanno creato e finanziato l’ISIS, Chelsea Clinton è una monella viziata, la vita sessuale di Bill potrebbe danneggiare la campagna presidenziale di Hillary, il suo braccio destro John Podestà è fissato con gli Ufo, Bill de Blasio è un nemico, e Facebook ha regalato dati alla campagna dell’ex segretaria di Stato. Mentre nel Partito repubblicano scoppia la guerra civile, scatenata dall’audio in cui Trump insultava le donne, WikiLeaks continua a cercare di demolire la candidata democratica, pubblicando mail private che rivelano informazioni come quelle appena citate.

Continua a leggere

Voglio pubblicamente ringraziare l’utente JohnDoe, che in un commento (su Il Fatto Quotidiano) ha inserito il link al video, di cui dopo la presa visione, ho provveduto a caricarlo su NAMP. Avevo già visionato un video simile ma di scarsissima qualità. Questo video è molto buono e prendo la palla al volo per dire due cose al Direttore TG LA7, che tanto si offende se qualcuno gli dà del fallito.

Continua a leggere